GIORNALI2013

Il Gazzettino, 22 gennaio 2013 – GIÀ VACILLA L’ASSE FRA PD E SEL

 

di ALESSANDRO MARAN

La campagna elettorale è appena cominciata e già la prima (grave) crisi internazionale si è incaricata di dimostrare quanto sia precario l’accordo tra Partito democratico e Sinistra e libertà. Le prime divergenze tra gli alleati Pd e Sel si sono consumate proprio in questi giorni sull’intervento militare deciso da Francois Hollande in Mali. Bersani difende la decisione del presidente socialista francese e Vendola non è d’accordo.
Come da copione, la collocazione internazionale dell’Italia fa vacillare il progetto di alleanza di governo del Pd. Anche stavolta la comunità internazionale è direttamente coinvolta (a cominciare dalle Nazioni Unite, il cui rappresentante speciale per il conflitto nel paese è Romano Prodi) e l’accelerazione della crisi ha reso del tutto evidente che il rapido contagio regionale può arrivare fino alle coste mediterranee.
E qui diventa più chiaro l’interesse dei paesi europei per quanto accade nel paese subsahariano – compresa la decisione del governo italiano (come di quello tedesco) di contribuire alle operazioni internazionali, per ora con una forma di supporto logistico. L’Algeria è un attore di notevole importanza come fonte di approvvigionamento energetico, soprattutto per l’Italia.
Ma alla vigilia di un probabile nuovo governo di centrosinistra non è cambiato molto rispetto ai tempi dell’Unione di Romano Prodi.

(*) Capolista al Senato

“Con Monti per l’Italia”

You may also like
Il Gazzettino, 17 dicembre 2013 – CAMBIARE PER DAVVERO IL PD È MISSIONE IMPOSSIBILE MA CONVIENE A TUTTI TIFARE RENZI
Il Gazzettino, 10 gennaio 2013 – Maran: «Mi hanno buttato fuori»
Il Gazzettino, 19 settembre 2013 – IL SALTO DI MASSA SUL CARRO DI RENZI